Le mie letture

RECENSIONE DI: Lo strano caso del Dr. Jekyll e del Sig. Hyde di Robert Louis Stevenson

Ciao Cari Lettori,
 Proseguono le mie letture dei classici.

 

LO STRANO CASO DEL DR. JEKYLL E DEL SIG. HYDE di R. Louis Stevenson

 

TRAMA (Amazon):

La complessità e la perfezione narrativa dello “Strano caso del Dr. Jekyll e Mr Hyde” non stanno esclusivamente nei meccanismi che hanno portato Jekyll alla mostruosa metamorfosi del corpo e della mente. Dietro la folle eppure coraggiosa ricerca di un vertiginoso sdoppiamento del proprio “io”, come diremmo oggi, sta un qualcosa che è sotteso all’animo umano, alla mente, alla psiche di ognuno di noi. È il “desiderio” di quella scissione, più che la scissione stessa: un desiderio che, sembra suggerire lo scrittore, anche il più bonario e in apparenza irreprensibile essere umano vorrebbe poter assecondare.

 

LA MIA OPINIONE: 
⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

 

ASPETTO TECNICO:

Narrazione molto fluida e moderna nonostante sia un romanzo dell’800 non traspare in nessun modo il linguaggio troppo elaborato tipico di quel periodo.

Parecchie descrizioni tetre e lugubri relative all’ambientazione, poche invece, rispetto ai personaggi (tranne di Hyde).

Trama strutturata in modo un po’ particolare.

 

ASPETTO EMOTIVO:

Inizio col dire che ho amato questa storia per il forte messaggio che mi ha trasmesso l’autore: il contrasto tra bene e male, tra la nostra parte buona e quella cattiva.

Sta tutto nella nostra capacità di reprimere o assecondare l’una o l’altra e questo permette di cambiare e di essere quello che siamo.

Mi è piaciuto molto come sia riuscito a evidenziare questo concetto in diverse parti del libro.

Ho avuto invece qualche difficoltà con lo svolgimento della storia, in un paio di frangenti ho dovuto girare le pagine e rileggere se avevo compreso correttamente quella scena. Questo soprattutto verso la fine, dove l’autore riprende la storia dall’inizio, raccontando in prima persona ma con un’altra voce, spiegandone l’evoluzione attraverso personaggi che non ci sono più.

Forse avrebbe dovuto in qualche modo farlo capire meglio, mettere un titolo al capitolo che evidenziasse chi stava parlando e perché.

Magari poi tutto dipende dall’edizione che ho acquistato io.

In ogni caso è un libro davvero stupendo e che consiglio a tutti di leggere, un vero capolavoro, ricco di suspense, brividi e messaggi importanti.

P.S. Molto bella anche la lettera iniziale scritta dalla moglie nella quale spiega come è nata l’idea della storia, la scrittura e il carattere dell’autore.

 

CITAZIONI:

Il lato malvagio della mia natura, al quale avevo ora trasferito il potere di plasmare la mia forma, era meno sviluppato e meno robusto di quello buono che avevo appena abbandonato. Forse perché nel corso della mia esistenza ho dedicato nove decimi della vita allo studio, alle rinunce e all’autodisciplina e quindi esso era stato meno utilizzato e meno sfruttato dell’altro.
Ecco il motivo per cui, suppongo, Hyde era molto più piccolo, sottile e giovane di Henry Jeckyll. così come il bene irradiava dal volto di uno, il male era stampato a chiare lettere sulla faccia dell’altro.

close

Hey, ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per ricevere contenuti fantastici nella tua casella di posta, ogni settimana.

Per te subito in regalo il primo capitolo di uno dei miei libri a tua scelta.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *